Il Dendrochilum magnum: cura e coltivazione

dendrochilum magnum coltivazione

Da 100 fino a 400 varietà… diciamo che la letteratura non è ancora concorde su quante ne comprenda il genere Dendrochilum.

Sta di fatto che i Dendrochilum sono orchidee magnifiche da tenere in casa o in serra, appariscenti e di grande presenza scenica. In più, profumano (o puzzano, a seconda dei nasi). Insomma, sono l’acquisto ricercato al punto giusto per ogni amante del mondo delle orchidee.

Oggi vi presentiamo il Dendrochilum magnum e vediamo un po’ come renderlo davvero magnum!


Il genere Dendrochilum

È un genere di orchidee originarie delle zone montuose del Sud-Est asiatico, in particolare dalle foreste pluviali della Malesia, Borneo, Filippine, Nuova Guinea.

Il nome viene da “dendron”, albero, e “cheilos”, labbra, riferendosi al loro essere specie epifita, o, come vogliono alcuni, al labello piuttosto grande dei loro fiori.

A proposito di fiori: sono minuscoli. Spesso non superano i 2 cm e possono essere bianchi, verdognoli, rossi, arancioni, gialli… e profumano.


Il Dendrochilum magnum

Passiamo ora alla specie che abbiamo nella nostra collezione. Il Dendrochilum magnum è una di quelle orchidee che rubano facilmente la scena alle compagne attorno.

Dendrochilum magnum pianta intera

È una pianta medio-grande, arriva a 70-100 cm, con lunghe foglie lanceolate che partono da pseudobulbi cicciosi di forma ovale.

Un one-man show, insomma. Specie quando è in piena fioritura.

Fiori e profumo

Le infiorescenze all’inizio sembrano delle spighe bianche, si allungano velocemente e formano un meraviglioso stelo lungo e ricadente su cui si innestano 2 file di minuscoli fiorellini a forma di stella, di colore giallo-ocra.

Dendrochilum magnum stelo
Infiorescenza

Ecco, un appunto sui fiori: il Dendrochilum magnum non è adatto ai nasi sensibili 🤣
Sfoggia un profumo molto forte di qualcosa che ricorda l’incenso (e a tratti il chinotto, ma questa è una mia impressione). Sta di fatto che già uno stelo fiorito si fa sentire a metri di distanza.

Dendrochilum magnum fiori
Fiori

Personalmente lo trovo un odore pungente e un pochino fastidioso, ma a molte persone piace. Dipende dai gusti. Di sicuro non siamo ai livelli dei Bulbophyllum 🤢 Quella sì che è puzza!


Come coltivare il Dendrochilum magnum

Essendo una pianta che vive nelle foreste delle Filippine fino a 2.000 metri, ha bisogno di umidità dell’aria e di un clima mediamente fresco.

Tradotto nella nostra realtà quotidiana significa che potete tranquillamente tenerlo all’esterno con la bella stagione, dalla primavera fino all’autunno. È un’orchidea facile da coltivare.

Appena le temperature notturne superano il 12/13° C mettetelo pure fuori, in una posizione luminosa ma senza sole diretto.

Bagnature

Bagnatelo ogni volta che il substrato ha assorbito tutta l’acqua: indicativamente ogni paio di giorni a primavera e in autunno, e ogni giorno in estate.

Per le bagnature regolatevi sempre in base a quanto asciutto è il substrato! Io uso vasi forati in plastica, che permettono al bark di asciugarsi in fretta. Se il usate vasi senza fori i tempi di asciugatura saranno diversi.

Cercate comunque di controllare che il substrato non sia sempre fradicio, o le radici fini del Dendrochilum tenderanno a marcire.

Temperature

Il Dendrochilum magnum è un’orchidea da serra intermedia/calda. La letteratura vorrebbe che le temperature ideali stessero in un range tra i 23 e i 13°C in estate e tra i 18 e i 12°C in inverno, con un’umidità dell’aria dell’80% circa.

Di fatto, questo esemplare si è perfettamente adattato all’aperto, appeso sotto ad una pianta in giardino e con temperature estive che hanno costantemente toccato i 35° C per diverse settimane (irrigazioni giornaliere).

Ha prodotto 3 nuovi getti, e da uno di questi una spiga floreale andata a fiore a metà settembre. Risultato eccezionale se penso che durante l’inverno precedente ho perso metà pianta a causa di un marciume (probabile batteriosi).

Substrato

Io ho scelto bark di media pezzatura, o meglio Orchiata. C’è chi lo coltiva bene anche in sfagno, ma se tengo la pianta in casa tende a non asciugare, e quindi lo evito.

Dendrochilum magnum fioritura

Prendete un buon bark, pulito, senza terra, dato che le radici del Dendrochilum sono molto sensibili ai ristagni idrici.

Sono molto sensibili anche ai rinvasi. Quindi se vi capita di rinvasare fatelo con tutte le cautele e come periodo scegliete quello in cui sta mettendo nuove radici, così si abituano fin da subito.

Concimazione

Durante i mesi in cui cresce e fiorisce, date pure 1/4 della dose consigliata ogni settimana. D’altronde in natura le piante hanno alimentazione costante.

Non ha un vero e proprio periodo di risposo, basta ridurre annaffiature e concimazioni in inverno.


Dove comprare il Dendrochilum, magnum e non solo

Provate a dare un’occhiata alla selezione di Dendrochilum proposta da Currlin Orchideen. Il vivaio è situato in Germania, ma le spedizioni sono rapide e le piante sempre di ottima qualità, coltivate in condizioni perfette.

E ora, buona coltivazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 1 =

Lang »