Conosciamoci

Siamo 6 mani che scrivono coordinate da un gruppo Whatsapp rovente… ecco come nasce e cresce ogni giorno l’idea di un blog di orchidee.

Gli ingredienti sono una base di amicizia, qualche strato di passione, e una farcitura di tentativi fatti di successi e fallimenti, note dolci e amare della coltivazione casalinga.

Piacere di conoscerti, ecco chi siamo.

immagine chi siamo: 3 pere

Manuela

Sono Manuela colleziono orchidee da pochi anni. Sono una neofita? Direi di sì. Ho una serra? Purtroppo no, attualmente convivo con una cinquantina di orchidee.

Come molti ho ricevuto in regalo o acquistato phalaenopsis, che non sempre hanno fatto una bella fine anzi quasi mai. Un giorno mi sono imbattuta virtualmente in un grande collezionista che mi ha dato buoni consigli e ho avuto la fortuna di poter visitare la sua serra, così sono entrata nel mondo delle orchidee affascinata dall’enorme varietà di forme e colori. Acquistando casualmente specie diverse mi sono accorta che vado d’accordo con le Coelogyne e così da una sono diventate 13! Sono piante di una certa stazza e ormai non ci stiamo più in casa, quale sarà il prossimo genere ad ammaliarmi?

 


Anita

La passione nasce come una prova: nel 2015 lascio casa per andare a vivere da sola, e i primi ospiti a varcare l’uscio sono state 2 Phalenopsis e una Cambria.

L’orchidea da allora è simbolo di cambiamento e di strade nuove, tante quante ne sono i tipi.

Negli anni, dopo le prime piante-muletto prese nei garden, delle entry-level, si sono avvicendati periodi Phal, periodi Paphio, e Cattleya.

Infine è arrivato l’amore stabile e sereno, quello per le Neofinetia. Amori non sempre ricambiati, sia chiaro. Ma ormai i convenevoli li abbiamo fatti, e qualcosa sui vari caratteri l’ho imparato. Vediamo solo se ora riesco a trasmetterlo.

fiore viola di dendrobium phalenopsis angraecum didierii fiore phalenopsis fiore bianco 


Silvia

Per anni le ho evitate. Poi però, un pomeriggio d’inverno, mi sono imbattuta in una povera phalaenopsis lasciata a morire rinchiusa nel cellophane sul banco di un famoso centro per il bricolage. E allora mi sono detta, ok. Questa me la porto a casa.

Così è nata la mia passione per le phalaenopsis. Dopo un po’ di tempo, avrei voluto averle tutte! Adoro la varietà di forme e colori, sembrano proprio dei pezzettini di arcobaleno.

Da quel lontano giorno d’inverno di phalaenopsis in casa ne sono arrivate diverse, alcune sono fiorite, per altre invece non ero ancora pronta. Poi sono passata anche ad altre specie, complici Anita e Manuela, che mi hanno contagiata con la loro passione per le Neofinetie e per le Coelogyne.

Ma la mia passione, a volte non corrisposta, continua ad ardere per le phal. Quella che ho salvato nel centro commerciale anni fa dà ancora il benvenuto alle nuove arrivate.